Archivi categoria: Animali Totem

La signora delle mosche

fliesLa mosca, che animale fastidioso! E’ un fattore comune che quando avvistata,  provoca sensazioni di fastidio, repulsione e disgusto… non per nulla il modo di dire “fastidioso come una mosca” ; sarà per il loro ronzio, il loro posarsi su qualunque cosa (escrementi, cibo ecc), insomma a volte portano all’esasperazione! Ma non tutti sono infastiditi alla visione delle mosche… Il mese scorso sono rimasta molto affascinata nell’osservare il rapporto che ha una mia amica con questi insetti. Lei è letteralmente felice quando una mosca le entra in negozio, ha stabilito con loro un vero e proprio rapporto, una comunicazione e a seconda della loro forma o dove si posano le ha attribuito un messaggio diverso. Vi faccio qualche esempio: quando le entra in negozio una mosca, per lei significa che stanno arrivando clienti, e in particolar modo se si ferma sul suo blocchetto e si sfrega le zampette indica che un cliente le sta per fare un grosso ordine, se si ferma sul telefono indica che sta per arrivare una chiamata, se le ronzano nell’orecchio qualcuno (un amica ecc…) sta arrivando per darle un messaggio, poi l’interpretazione dipende anche dalla forma che queste hanno, ad esempio se la mosca è grossa indica che arrivano persone fastidiose (liti e cose simili), se è piccola sono persone che vogliono prenderla in giro ecc… Ma la cosa ancora più particolare e che mi ha incuriosita ancora di più è quello che è successo qualche giorno fa… Ero al pc e una mosca non faceva altro che gironzolarmi attorno, in particolare mi svolazzava vicino le orecchie… dopo un po’ (tra parolacce volanti e braccia che si agitavano cercando invano di scacciarla) mi è venuto in mente quello che mi aveva raccontato “la signora delle mosche” e allora ho pensato che magari era lei che voleva dirmi qualcosa, ma scettica quale sono non l’ho chiamata… circa un’ora dopo mi arriva una sua chiamata e mi dice “stamattina ti pensavo, ci siamo perse di vista! appena puoi, vienimi a trovare!” Che dire… ho raccolto la mandibola da terra e ho continuato la mia giornata…

Ma tornando al discorso di prima, la mosca è un animale che non gode di una buona reputazione, dunque è solitamente vista come un animale legato al male, alla morte e a tutto ciò che è negativo… La mosca è tradizionalmente il simbolo di sporcizia e molestia, ma ovviamente è meglio non fermarsi di fronte alle prime apparenze, infatti la mosca ha anche dei lati positivi e delle qualità molto intriganti da non sottovalutare come la grande capacità di sopravvivenza, la visione poliedrica, la capacità di cambiare i rifiuti in risorse preziose, la trasformazione (uovo, larva, pupa, mosca), la rapida riproduzione e l’adattamento agli ambienti più difficili. Come sappiamo, nella simbologia, gli animali vengono utilizzati per rappresentare determinate caratteristiche degli dei e degli uomini. La simbologia degli animali permette una visione microcosmica dell’universo e dell’essere umano. E riuscire ad interpretare i messaggi che questi ci portano mi ha sempre affascinato tantissimo… e ovviamente, curiosa come sono, non potevo non fare una piccola ricerca sulle varie simbologie di quest’insetto…

Nell’antico Egitto: forse per ricordare l’operosità della mosca, che non sta mai ferma, il faraone dava come premio degli amuleti in oro a forma di mosca ai soldati che avevano combattuto con particolare valore e abnegazione in guerra. “L’ordine della mosca d’oro”, veniva conferito per azioni particolarmente ardite e coraggiose.

Nella simbologia araldica la mosca è emblema di tenacia nella lotta.

Nella simbologia Pirandelliana la mosca spesso viene associata all’afa, allo stagno, alla morte, a tutte le forme di raggelamento e di “incrostazione” della vita. Così leggera e mobile, la mosca compare sui morti o su quei vivi in cui si è inaridito il flusso vitale. Le mosche passeggiano indisturbate sui <<vivi-morti pirandelliani senza che questi pensino minimamente a scacciarle. Sono loro, le mosche che “danno la prova”  di una morte interiore non meno sconvolgente della morte fisica.>> (M.L. Altieri Biagi, Pirandello: dalla scrittura narrativa alla pittura scenica)

mosca-163952

Parole chiave:

Affrontare i problemi, non mollare mai.

Se la Mosca è arrivata nel vostro percorso

Sappiate che ci sono per voi dei cambiamenti rapidi e improvvisi nei vostri pensieri e  in tutti gli aspetti della vostra vita. Indica che sarete in grado di affrontare e di muovervi rapidamente anche in condizioni sfavorevoli e scomode. La mosca può anche indicare che una fonte di crescita e di abbondanza è disponibile per voi.  Indica che siete in grado di usare la vostra vista acuta per vedere la strada. Il messaggio è non mollare mai. La mosca può giungere a te anche per ricordarti che la tua perseveranza nel raggiungere i tuoi obiettivi darà frutti prima o poi.

Se la mosca è il vostro animale totem

La mosca può essere una guida difficile, semplicemente perché molte persone non vogliono accettare la sua presenza. La mosca totem indica che avete sempre la determinazione e la forza per ottenere ciò che vi serve quando ne avete bisogno, anche se questo significa lasciare fuori dalla vostra vita alcune persone o essere egoisti per un po’. Come animale guida, la mosca, insegna la lezione imprescindibile della persistenza. La mosca non si arrende mai. La presenza della mosca suggerisce che state facendo molto bene per voi stessi in questo momento, ma vi ricorda di non tralasciare mai il vostro senso di umiltà. Coloro che temono o non amano volare, spesso hanno problemi a trovare la bellezza e il valore in luoghi meno comuni. Volare come una mosca ci sfida anche a rivedere l’immagine che abbiamo di noi stessi. Vedete voi stessi come fastidiosi, disgustosi, poco importanti o inutili? Quando vi guardate allo specchio vi attribuite parole negative?  La mosca vi suggerisce di fermare questo comportamento e sostituirlo iniziando ad attribuirvi pensieri e parole positive, al fine di ritrovare la strada per la salute e nutrimento. La mosca insegna la capacità di moltiplicare notevolmente la prosperità (economica, spirituale ecc). Vi insegna la rapidità di agire e rispondere per ottenere risultati. Vola in vostro aiuto per dimostrarvi il potere della vista acuta, insieme a lei amplierete la vostra consapevolezza in molte direzioni. Anche se le mosche sono note per trasportare le malattie in ambienti sfavorevoli, la sua lezione sta nel valore di trasportare le vostre emozioni, pensieri e sentimenti al fine di agire rapidamente in condizioni a volte sfavorevoli o scomode. Ci vogliono circa due settimane dalla schiusa delle uova, dunque, due settimane è significativo, è il tempo che impiegherete per il vostro sviluppo personale. Siete pronti per i cambiamenti rapidi e improvvisi? Siete pronti a muovervi rapidamente? La mosca vi mostrerà come avere cambiamenti rapidi per una crescita veloce.

tumblr_n8iq9rvVMD1qczwklo2_500Gli individui Mosca – Personalità

Gli individui mosca sono di carattere semplice, non amano mettersi in mostra, e odiano le persone che adorano farlo. Sono ben inserite nella società, solitamente di media alta cultura, adorano la lettura e gli intrattenimenti sociali. Non sono grandi sportivi ma in compenso preferiscono dedicare il loro tempo nel farsi nuove amicizie e conquistare posizioni migliori nella società. Tanto perseverano in questo intento che spesso vengono evitati, anche se il loro animo in fondo è semplice e buono.

Modo di affrontare la vita

L’uomo mosca, pacato semplice e di indole buona è sempre alla ricerca di un qualcosa di nuovo che lo stimoli.
La donna mosca, non sempre di buon umore, ama le relazioni amorose strette e passionali, spesso è noiosa e insistente.

Se la mosca vi è venuta in sogno

Sognare una mosca spesso simboleggia la capacità di adattarsi alle situazioni in cui vi trovate. Se vedete una mosca che banchetta con qualcosa di dolce, è un messaggio di abbondanza e prosperità. Se la mosca si nutre di carne o di carogne simboleggia la morte e la rinascita dei cicli della vostra vita. Qualcosa dentro di voi è cambiato ed è pronto a rinascere in qualcosa di nuovo.

Annunci

Messaggero: Il Merlo

Trovo noioso essere ripetitiva… ma trovo sempre affascinanti le coincidenze, l’avrò detto milioni di volte, ma ogni volta che succede è sempre una sorpresa! Dovrei esserci abituata dato che tutte le esperienze più significative sono arrivate a me per coincidenza! Ma non è così… trovo sia una cosa straordinaria, e ogni volta non so cosa aspettarmi! Ma andiamo al sodo: Un merlo ha fatto il nido in un albero nel cortile di casa mia… e ogni volta che mi capita di affacciarmi in terrazza o di passare con la macchina mi cade l’occhio su quel merlo spennacchiato che vola da un ramo all’altro, tra me e me ho pensato che avrei dovuto fare una ricerca sul significato del merlo… ma poi mi faccio prendere dalla routin della vita e mi passa di mente, qualche giorno fa guardando tra le statistiche del blog noto che tra i termini ricercati c’è “il merlo” anche li mi son detta che era il caso che andassi ad approfondire, ma anche in questo caso non l’ho fatto! Sta sera tornando a casa su facebook trovo il messaggio di una ragazza che è ha scoperto il mio blog proprio cercando “il merlo”. Quindi prima che un merlo mi cada in testa ho deciso di non tralasciare più e fare qualche ricerca in merito! Ecco il risultato:

Il Merlo

MerloSimbolismo fondamentale: Comprensione delle energie di Madre Natura. Concretezza del fare, incanto, la soglia, la chiamata interiore.

Fase espansiva del potere: Estate.

Il Merlo è stato per lungo tempo associato ai messaggi e al misticismo: basta il suo colore per evocare paure e promesse. Va detto però che solo i merli maschi sono neri, mentre le femmine hanno in genere un piumaggio bruno e striato. Non tutti i merli hanno quest’aspetto: ne esiste una varietà con testa e gola gialle che risaltano sul nero del piumaggio. Questo essere sorveglia tutta la natura e gli spiriti che le appartengono. I merli osservano con attenzione il proprio territorio, spesso cacciando altri della loro stessa specie che osino avventurarsi nelle vicinanze: per questo motivo  vedere due merli posati insieme si considera spesso un buon presagio. In Europa, i merli sono stati associati a San Kevin, e si racconta che facessero il nido nella sua mano. Anche in base a questa associazione, avere merli che nidificano nel vostro ambiente va considerato come segno benefico.

Una leggenda narra di come il merlo acquisì il piumaggio nero al posto delle originali piume bianche. Incontrando una gazza che deponeva delle pietre preziose e dell’ oro nel cavo di un albero le domandò dove le avesse prese. La gazza rispose che per averle avrebbe dovuto cercare un ingresso al mondo sotterraneo e offrire i propri servigi al principe delle ricchezze che in cambio gli avrebbe lasciato portare via dal suo regno tutto ciò che fosse riuscito a tenere nel becco. Un avvertimento della gazza fu però di non toccare niente di ciò che avrebbe trovato nelle altre sale. n merlo tuttavia si fece tentare dalla polvere d’oro e vi immerse il becco. Subito un orrendo mostro gli gettò addosso fumo e fiamme, provocanno una densa coltre nera con cui il povero merlo, fuggendo per un soffio, macchiò per sempre il suo piumaggio.

Quasi tutte le culture sciamaniche credono negli animali come alleati o aiutanti. Talvolta gli animali diventano protettori e guide per lo sciamano, sia nel regno fisico, sia durante il viaggio nei mondi sottili. Nella tradizione celtica: Il merlo (druid dhubh) è associato alla Dea Rhiannon. La leggenda dice che gli uccelli di Rhiannon sono tre merli, che sono appollaiati e cantano sull’albero della vita ai confini con i mondi ultraterreni. Il loro canto, mette l’ascoltatore in uno stato di trance, che gli consente di recarsi nei mondi paralleli. Il merlo è anche il detentore dei segreti della magia. Si dice che possieda magia e la capacità di passare nell’ Altromondo. Il merlo ci chiama dalla soglia tra i due mondi, invitandoci a seguire un sentiero spirituale o a diventare più consapevoli. Ci chiama all’imbrunire, mostrandoci il sentiero verso i segreti di Altrimondi ed indicandoci i modi per scoprire meglio le nostre motivazioni e il nostro potenziale nascosto. Vi sono momenti nella vita in cui è importante concentrarsi sul mondo esterno e sulle proprie responsabilità in esso, ma ve ne sono altri in cui è necessario prestare attenzione all’incessante canto dell’anima che chiama ad uno studio di verità spirituali e ad un’esplorazione del mondo ineriore attraverso il sogno ed il mito. Facendo attenzione al canto di Druid Dhubh potrai scoprire guarigione e nuove profondità dell’anima.

Se nella vostra vita è arrivato un merlo, vi aprirete a nuove sorprese e a una nuova comprensione delle forze della Natura che hanno iniziato a migrare nella vostra vita.

Fonti:
“L’oracolo dei druidi” di Philip e Stephanie Carr-Gomm.
“Segni e presagi del mondo animale” Ted Andrews
http://www.animalitotem.wordpress.com
Web


Magia delle piume

plumage2

Il feticcio è un oggetto che spesso si crede sia fornito di poteri mistici o magici. In realtà, si tratta semplicemente di un mezzo per stimolare le energie con cui ci si collega. Ogni piuma è un feticcio, e può diventare un oggetto sacro.

Come valorizzare e proteggere le vostre piume

Le piume possono essere piuttosto fragili, ed è importante maneggiarle con delicatezza. Ecco alcuni suggerimenti per proteggerle e potenziarne l’energia.

  1. Quando non le usate, avvolgetele nella seta o in un panno morbido per proteggerle, specialmente se non le tenete in una ciotola per feticci.
  2. E’ benefico per le piume essere conservate insieme a ramoscelli di salvia, poichè questa pianta le mantiene vibranti e ne evita il deterioramento.
  3. Ogni tanto, incensate tutte le vostre penne bruciando salvia o una combinazione di salvia. Mentre l’erba fuma, passatevi semplicemente la piuma sopra, girandola continuamente: ciò manterrà le penne purificate e pronte all’uso.
  4. Imparate ad usare il suono con le vostre piume. Cantate con loro, sussurrate, recitate mantra e intonate. Il suono è parte del potere dell’aria, un mezzo dinamico per potenziare l’energia della penna. Sappiate che quando cantate o recitate mantra, la piuma porta con sé tale suono e ne viene onorata. Essa approva sempre questa azione.

Indossare le piume

Ci sono diversi metodi per attivare le energie delle piume (o del vostro uccello totem e collegarvi ad esso) uno è utilizzare una ciotola per feticci, un altro è quello di indossarle. Quest’ultimo è un modo diretto per onorare il vostro totem e serve anche a ricordarvi continuamente l’intervento della sua energia nella vostra vita. Vi sono molti modi per per indossare le penne, e nessuno di essi può considerarsi più corretto di un altro. L’elenco che segue propone solo alcuni dei modi più decorativi e creativi. Sperimentate, inventate…

  1. Intrecciatele nei capelli.
  2. Attaccatele in un braccialetto.
  3. Appendetele ai bottoni della blusa o della camicia.
  4. Legatele alle caviglie (metodo molto efficace con piccole penne in via di formazione. Fate attenzione che non siano troppo lunghe, o finirete per calpestarle).
  5. Fatene una collana.
  6. Legatele ai passanti per la cintura.
  7. Attaccatele a portafogli o borse.
  8. Fatene orecchini.
  9. Attaccatele ad oggetti personali che usate o che solitamente portate con voi.

 

Fonte: “Segni e presagi del mondo animale” Ted Andrews


Ciotole per feticci

Le ciotole per feticci e le “sacche-medicina” vengono spesso usate per collocarvi penne e statuette-feticcio. Una delle più semplici può essere realizzata avvolgendo su se stesso un cordone di argilla fino a fargli assumere la forma di un recipiente concavo, che può essere decorato o dipinto. L’uso di ciotole di questo genere potenzia il feticcio più di quanto accadrebbe poggiandolo semplicemente da qualche parte. Tutte le ciotole, le coppe e i calderoni, sono simboli delle divine energie femminili dell’universo. E’ l’energia dell’utero da cui nasce nuova vita. La forma circolare è dinamica, poichè non ha ne inizio ne fine, e rappresenta tutto ciò che non è manifesto, insieme a tutte le possibilità. Quando vengono sistemati nella ciotola, piume e feticci cominciano ad accumulare riserve di energia, che verranno poi attivate, quando si estrarranno dalla ciotola e si deciderà di usarli. Un feticcio inutilizzato disperderà la sua forza e dovrà essere ricaricato più spesso. Le ciotole possiedono un’espressione interna (il non manifesto) ed esterna (il manifesto), e diventano porte d’accesso attraverso cui la forza archetipica insita nella penna feticcio trova spazio e comincia ad accumularsi, per poi attivarsi quando il feticcio viene ritirato e usato.
La ciotola è legata al simbolo e alle energie della cornucopia. La cornucopia originale fu realizzata con il corno della capra di Amaltea, che divenne la costellazione del Capricorno. E’ un simbolo di infinita abbondanza, e serve a ricordarci che possiamo usare la ciotola per feticci per moltiplicare ed incrementare, le energie simboleggiate e manifestate attraverso il feticcio stesso.
L’uso di feticci e di ciotole costituisce un modo per onorare il vostro animale totem e armonizzarvi con esso. Se vogliamo risvegliare quell’antico rapporto con il regno animale, possiamo servirci di feticci e ciotole come ausilio.
1. Usate una ciotola d’argilla o realizzatene una. L’uso di materiali naturali, come l’argilla, facilita e simboleggia il legame con la Madre Terra.
2. Una volta scelta la vostra ciotola, potete lasciarla grezza oppure decorarla in un modo che abbia per voi un significato sacro. Potete dipingere iscrizioni o altri simboli sia all’esterno che all’interno.
3. Quando si opera con animali totem, io consiglio sempre di usare le ciotole solo per tipi specifici di feticci. Se ne avete di religiosi, destinate ad essi una ciotola separata, ma curate sempre di tenere una per lo spirito dell’animale e un’altra per i feticci dei vostri uccelli totem.
4. Potreste anche decidere di disporre sul fondo di essa diverse pietre e cristalli: ciò amplificherà ulteriormente le energie simboleggiate dal vostro feticcio, oltre a ricordare che quest’ultimo radicherà nella vostra vita la forza spirituale che si raccoglierà nella ciotola.
5. Incensate o purificate il vostro feticcio totem. Meditate con esso e caricatelo.
6. Conservate nella ciotola il feticcio fino a quando avrete bisogno di usarlo. Potete anche decidere di tenerlo coperto con un drappo nero, che riflette l’oscurità del grembo della vita in cui le energie del vostro totem diventeranno fertili. Quando scoprite la ciotola ed estraete il feticcio, fatelo con timore reverenziale ricordando che in questo modo attirate le sue energie dal mondo non manifesto a quello manifesto.
7. Una volta finita l’opera, riponetelo all’interno della ciotola, lasciandovelo fino alla prossima occasione.
 
Fonte: Segni e presagi del mondo animale – Andrews Ted
(Inutile aggiungere quanto mi sta piacendo questo libro!! Lo sto letteralmente amando!!)